Ho trovato un libro,  in metro o bus,  in treno

I custodi delle stelle

Da quando aveva deciso di lasciare il benessere affettivo ed economico della sua famiglia unita e solidale, per dedicarsi a Dio e alle Sue creature, per la prima volta si sentì davvero solo e vulnerabile .

Collegno,1835. Il piccolo paese alle porte di Torino viene sconvolto da una serie di misteriosi omicidi che avvengono all’interno della chiesa di San Lorenzo. A indagare sarà il giovane parroco Don Luigi accompagnato da un improbabile e pasticcione esorcista. I due diventeranno protagonisti di avvenimenti inspiegabili, tra notti piene di strani incubi e cadaveri che spariscono misteriosamente. A fare da cornice al racconto l’imponente Certosa di Collegno, all’epoca ancora residenza certosina.

Un racconto, I custodi delle stelle, che si caratterizza per la sua comicità. I personaggi sono disegnati come vere e proprie macchiette, che riportano alla memoria alcuni dei protagonisti comici della letteratura e del cinema. Un giallo non scontato, che lascia in dubbio fino all’ultima pagina.

Un libro leggero, ideale da portarsi in treno o in bus facendo attenzione a non dare fastidio agli altri passeggeri con le proprie risate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *